Ti Conosco Mascherina

Il Blog



Notizia

Un guscio vuoto che fa rumore....

01/09/2021 di Silvia Morghen

Buongiorno a tutti,
e ben trovati.....
Per lavoro devo 'usare' molto la testa e il mio rapporto con la tecnologia e con il computer è costante e quotidiano.
Una delle tecniche più utilizzate di frequente è sicuramente il famoso 'copia e incolla'.....che va benissimo quando si ha la necessità di riportare fedelmente un dato da un prospetto ad un altro senza compiere errori, e nessuno lo può contestare.
Ovviamente, però, anche nel mio lavoro ci sono frangenti in cui il copia-incolla=appropriazione indebita di materiale o opere altrui non solo non è ben visto....ma attira, e giustamente, il più ampio discredito in chi lo dovesse compiere.
Ben diverso, e questo succede anche in altri campi, ad esempio il giornalismo, è quando si fa ricorso al c.d. virgolettato : quando cioè si cita, testuali parole, riportate appunto tra le virgolette, quanto detto da qualcuno, attribuendo a lui o lei e non a noi la tal frase o il tal concetto.
ImmagineOra, con i narcisisti di turno, è tutto complicato : il copia e incolla è una pratica predatoria quotidiana, di cui spesso sembrano non avere neanche una piena e chiara coscienza....
Intanto va detto che una cosa è dire e una cosa è fare : saper far corrispondere le nostre azioni e le nostre convinzioni più profonde a quello che abbiamo proferito a voce tanto per .... difficilmente riesce, se il motivo che ci ha portato a sostenere certe posizioni è puramente di facciata, anche se non siamo narcisisti e non siamo quindi mossi da motivazioni manipolatorie.
Ma poi le persone troppo concentrate su se stesse da un lato perdono il contatto con la realtà, anche la propria, e dall'altro vivono nella costante esigenza di convincere non solo gli altri ma soprattutto se stessi che quell'immagine iperidealizzata esista per davvero......
Un termine che spiega, poi, quelle che sono le conseguenze più tossiche di un tale modo di essere e di proporsi e muoversi in mezzo agli altri, intriso di mancanza di empatia reale e capacità di provare sentimenti reali, profondi e sinceri, è l'immagine di un guscio vuoto...peraltro pure crepato di qua e di là......
In mezzo a questa pantomima tossica, questa recita all'infinito e senza senso, ci finiamo, vuoi o non vuoi, sempre noi......finiamo nell'ingranaggio della c.d. dissonanza cognitiva : fatti, cose, aneddoti che vengono presentati sempre in una chiave completamente lontana dalla loro effettiva reale essenza.
E' inutile che vi sottolinei il mio personale punto di vista, e cioè che starci in mezzo non è certo cosa buona.....
Il buono è però che, a prestare un minimo di attenzione, gusci vuoti, dissonanze e note stonate si riescono, a volte anche tanto agilmente, a individuare e riconoscere, soprattutto se non ci lasciamo confondere e ci affidiamo alla nostra arma segreta : l'intuito, ricordate ???
Immagino proprio di sì.
E allora non mi resta che lasciarvi ad un nuovo video di Valentina Poletti che proprio di intuito e di dissonanza cognitiva ci parla oggi....



Commenta Commenti:
Lascia un Commento ed Iscriviti alla Newsletter per rimanere sempre aggiornato!


Commenta:
Commento(*):
Nome/Nick(*):
eMail(*) non sarà visibile:
Resta aggiornato: (iscrivimi alla newsletter)
Accetto(*): Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa Privacy ai sensi degli Artt. 13 e 14 del Regolamento UE 2016/679 e di rilasciare il consenso al trattamento dei dati personali per le finalità ivi indicate.
(*) - Campi Obbligatori



Torna Indietro Torna Indietro
Torna Indietro Letto: 47


Torna SU