Ti Conosco Mascherina

Il Blog



Notizia

Chi ha paura del bugiardo cattivo 🤥???

18/08/2021 di Silvia Morghen

Bella domanda...che è poi la parafrasi di quella in cui si parla del lupo che ci vuole mangiare....
Inizio io a rispondere, così rompiamo il ghiaccio....
Arrivati a questo punto del nostro rapporto potrebbe forse apparire pleonastico ripeterlo, ma non posso certo trascurare il punto di vista di chi è la prima volta che si affaccia su questo nostro blog e che del mio libro o tanto meno di quello che penso non ha, giustamente, la minima idea....
Il mio pensiero è molto semplice e lineare : le bugie non mi piacciono...o meglio amo, consideratamente (e la esse mancante non me la sono persa per sbaglio...) tutto ciò che è vero e autentico.....punto.
Anche con me stessa, non lesino mai la versione pura e reale delle cose, che a volte potrebbe essere fin troppo diretta e essenziale da non lasciare spazio alcuno a fraintendimenti e giri di peppe, che fondamentalmente, per un senso di rispetto e di amor proprio, ho scelto, consapevolmente, di non propinarmi.
Con le altre persone, comunque, entra sempre in funzione anche l'educazione, il tatto, la carineria, che sono comunque il risultato di un'attenzione prestata e di una conoscenza maturata, di dire, quando è il caso e quando è il mio turno, le cose nel modo che sia il più possibile rispettoso e curato.....ok essere diretti, ma non c'è alcun bisogno, almeno secondo me, di essere brutali e cinici : quello che abbiamo pensato rischia di diventare un boomerang fastidioso e molesto perché coperto, alterato, maltrattato, dal non esserci data la pena di trovare le parole, il modo, la situazione, più giusti per condividerle con la persona a cui erano destinati.

Detto questo, la cosa su cui mi è capitato di stupire le persone che mi conoscono, chi più e chi meno, è che, nonostante risulti abbastanza chiaro presto, dai miei discorsi e dai miei comportamenti, che per me le uniche bugie che possano esistere siano i moccolotti 🕯️ che illuminano il buio, quando va via la corrente o quando si ha solo voglia di creare una bella atmosfera calda, magari con quelle candele profumate e i loro vasetti dolci e colorati, io non sia mai preoccupata o ossessionata dalla paura che qualcuno mi stia mentendo.....
Vi sembra una contraddizione ???
Per quella che è la mia esperienza, devo rispondervi ;'certo che no'.
Se da una lato posso senz'altro dire che la tranquillità e la consapevolezza siano stati personali che si raggiungono con il tempo e la crescita, la maturazione di sé.....
dall'altro però sono sempre e da sempre stata convinta che essere malfidati e malfidenti nei confronti degli altri non sia una gran cosa, e quindi non l'ho abbracciata nella mia vita.
E in questo, ve lo posso assicurare, ve lo giuro su tutti i Beatles, battuta di una Francesca Reggiani di annata, passati presenti e futuri, i fatti mi hanno dato fantasticamente ragione.....
Intanto i rapporti li amo paritari, quindi non mi piacerebbe mai mettermi nella posizione di chi giudica o censura quello che l'altro dice : preferisco ascoltare ed essere coinvolta, vale talmente tanto di più....
Poi c'è un aspetto, che anche se ci provassi, non potrei strapparmi di dosso : quel tocchetto giusto e sano di buona creanza ed educazione.....certe cose sono anche solo semplicemente non carine da fare, e che caspita.....
Infine, e questo è l'aspetto più importante, se da una parte io non ho proprio alcuna palla di vetro per sapere sempre chi ci sia di fronte a me e se quello che dice sia un'onesta verità oppure una pietosa bugia, dall'altra, quella senz'altro più determinante, ho capito, lo so, che tanto prima o poi le bugie, le cose non vere, non autentiche, che non 'je la fanno proprio a reggere il confronto con la realtà e con quello che sono fino in fondo, presto o tardi poco importa, saltano fuori da sole....
Si scoprono naturalmente e magari del tutto....o a volte solo semplicemente si ridimensionano, se si era trattato della panzanina un po' azzardata o dell'uscita estremamente generosa di chi aveva voluto fare un po' lo sborooooone e tirasela giusto 'n'anticchia'.....
Cos'è, ci vorranno, al solito e per fortuna, quelle sane dosi di pazienza, rispetto, attenzione e cura ????
E che problema c'è ??? Fossero queste le cose difficili della vita, saremmo già tutti a cavallo, con armatura scintillante, a correre nella foresta più di fiaba che c'è.....

ImmagineDetto tutto questo, in cui credo profondamente, resta il fatto, importante e a volte incontrovertibile, che le bugie, le menzogne, le cose non autentiche, possano lasciare un segno, sia anche minimo, e far star male, deludendo e disorientando chi le riceve.....e io questo lo so, molto bene....

Quindi oggi vi faccio consigliare sull'argomento dalla attenta e speciale Serena Fumaria, che, con poche e illuminanti parole, che non le difettano proprio, riesce a presentarci la 'cosa'......dal punto di vista di chi mente, con lo scopo anche di riuscire a capire il motivo, a volte quasi puerile, per cui lo fa.....
Con una piccola preziosa morale pratica che aggiungo io, a cui possiamo provare ad attingere tutti, senza riserbo : a non prenderla solo e troppo sul (nostro) personale, provando a guardarla dal personale di chi ci racconta una piccola bugia o una panzana gigantesca....perché lo fa ? E lo fa sempre sempre ? Che cosa potrebbe esserci dietro a quel comportamento ??? Insicurezza ? Paure non affrontate ? Insomma....tanta e varia 'roba'.
Se c'è un narcisista o un manipolatore o un intento cattivo e perverso o comunque qualcosa che non ci piace o che per noi non è adatto...... stiamo pur tranquilli che ce ne renderemo conto, scegliendo di non starci in mezzo, senza troppi drammi e senza neanche troppi giudizi di valore......d'altronde, si sa, nessuno è perfetto...




Commenta Commenti:
Lascia un Commento ed Iscriviti alla Newsletter per rimanere sempre aggiornato!


Commenta:
Commento(*):
Nome/Nick(*):
eMail(*) non sarà visibile:
Resta aggiornato: (iscrivimi alla newsletter)
Accetto(*): Dichiaro di aver preso visione dell'Informativa Privacy ai sensi degli Artt. 13 e 14 del Regolamento UE 2016/679 e di rilasciare il consenso al trattamento dei dati personali per le finalità ivi indicate.
(*) - Campi Obbligatori



Torna Indietro Torna Indietro
Torna Indietro Letto: 31


Torna SU